Adriatic-Route for Thematic Tourism
bselenhritsq
Caffè Pedrocchi 0 5 0 0

Caffè Pedrocchi

  • 460 Views

Eretto per volere del caffettiere-imprenditore Antonio Pedrocchi, divenne da subito celebre ritrovo di studenti, professori e letterati oltre che di artisti e commercianti.
L’edificio si articola su due piani: al piano terra è la caffetteria vera e propria con varie sale che prendono il nome dal colore della tappezzeria e dove si trovano alcune curiosità come il proiettile conficcato nel muro dall’8 febbraio 1848 nella Sala Bianca, o la targa che riporta l’introduzione della Certosa di Parma di Stendhal, dove lo scrittore cita il famoso zabaione Pedrocchi che ebbe modo di degustare durante la sua visita a Padova.
Il piano superiore o Piano Nobile presenta una successione di sale e saloni tra cui la bella Sala Rossini o da Ballo, la Sala Egizia, la Sala Romana e così via.
Oggi il piano Nobile ospita il Museo del Risorgimento e dell’età moderna che documenta attraverto reperti, in molti casi unici, fatti e protagonisti di un secolo e mezzo di storia padovana e nazionale, dal tramonto della Repubblica Veneta (1797) alla promulgazione della Costituzione Repubblicana (1848).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Adriatic-Route for Thematic Tourism